domenica 18 marzo 2018

Siracusa, mamma di 20 anni uccisa a pugnalate e gettata in un pozzo

Roma - È stata pugnalata più volte, poi il suo corpo è stato gettato all’interno di un pozzo artesiano, in contrada Stallaini, nelle colline sopra Canicattini Bagni, comune del Siracusano. Vittima una giovane di 20 anni, Laura Petrolito, mamma di un bimbo di 3 anni e di una bimba di 8 mesi. A denunciarne la scomparsa era stato ieri sera il padre, che non era riuscito a mettersi in contatto con la figlia e neanche con il compagno, Paolo Cugno.

Compagno che è stato accompagnato nella caserma dei carabinieri di Noto per essere interrogato: sarebbe indiziato dell’omicidio. In base a una prima ispezione cadaverica, la donna sarebbe stata uccisa ieri sera intorno alle 22, dopo che i due erano usciti di casa per una passeggiata lasciando il figlio di 8 mesi con il nonno, il padre di Laura. Non hanno fatto più rientro. Così il padre ha iniziato a chiamare entrambi sul cellulari senza ottenere alcuna risposta e poi ha avvisato i carabinieri, nella convinzione che alla figlia potesse essere successo qualcosa.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento