giovedì 15 marzo 2018

Valtur, l'allarme dei sindacati: "La proprietà vuole la liquidazione"

Le organizzazioni al termine dell'incontro al Mise: "Nessun piano di rilancio, rischio spezzatino". Avviate le procedure di licenziamento collettivo. Per la stagione estiva prenotazioni bloccate

MILANO - Si aggrava la crisi Valtur. La proprietà della società dei villaggi vacanze, il fondo Investindustrial, non avrebbe in programma alcun piano di ristrutturazione, ma solo un concordato preventivo liquidatorio. È quanto riferito da Luca de Zolt della Filcams-Cgil nazionale al termine dell'incontro al Mise con l'azienda. Investindustrial "non continuerà a investire ma rinegozierà i contratti e cederà ciò che riesce a cedere. Non c'è un investitore pronto a comprare tutto il perimetro, l'intenzione è quella di liquidare pezzo per pezzo e chiudere", ha detto, aggiungendo che l'azienda ha annunciato l'avvio delle procedure di licenziamento collettivo.

Continua qui 

Amazon, continua lo scontro con i lavoratori

 

 

Nessun commento:

Posta un commento