giovedì 30 giugno 2011

Bimbo morto per l'ossigeno blitz di Guariniello in ospedale

Tragedia al Regina Margherita. Salvi altri otto piccoli, due erano in sala operatoria. La vittima aveva contratto la polmonite dopo un trapianto per curare la leucemia

SARAH MARTINENGHI

"Sarà molto difficile attribuire delle responsabilità per questo tragico incidente, abbiamo cercato soprattutto di agire in modo tempestivo per raccogliere tutti gli indizi utili": Raffaele Guariniello è ancora al Regina Margherita a tarda sera, insieme ai carabinieri dei Nas, per ascoltare testimoni e tecnici. Si è precipitato in ospedale appena ha avuto notizia della morte del piccolo venezuelano ricoverato in gravi condizioni in terapia intensiva. Stava preparando la requisitoria per il processo Eternit ma è corso via dalla procura ed è arrivato in ospedale poco dopo le 18. Lo ha accompagnato nel sopralluogo il direttore sanitario di presidio Giuseppe De Intinis. 


Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento