lunedì 17 agosto 2015

Coniugi uccisi a Brescia, fermati i presunti killer

La Questura: «I due, rintracciati nel Bergamasco, sono gli esecutori materiali». Recuperata anche l’arma del delitto: un fucile a canne mozze

Sono stati fermati nel primo pomeriggio gli esecutori materiali del duplice omicidio di Francesco Seramondi e della moglie Giovanna Ferrari, i coniugi uccisi martedì mattina nella loro pizzeria da asporto “da Frank” a Brescia. Si tratta di due persone arrestate nella Bergamasca: una di origine indiane e un altro pakistano, legati ad un’attività concorrente della pizzeria delle vittime. Si tratta delle persone alle quali Francesco Seramondi aveva ceduto la prima pizzeria da asporto «Dolce e Salato», poi fallita qualche mese dopo il passaggio di quote. Le due attività erano nello stesso piazzale, una davanti all’altra.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento