martedì 28 febbraio 2017

Svizzera, suicidio assistito per un altro italiano

Roma - È morto a mezzogiorno Gianni Trez, il pensionato veneziano di 65 anni che ha scelto il suicidio assistito nella stessa struttura svizzera in cui si è lasciato morire Dj Fabo

«Non ha sofferto, era sereno, io e mia figlia gli abbiamo stretto le mani fino all’ultimo» ha detto la moglie Emanuela Di Sanzo, che ha poi ringraziato gli infermieri svizzeri della Dignitas, i volontari veneti dell’Avapo, lanciando infine un appello ai parlamentari: «Ora facciano una legge per impedire questi pellegrinaggi crudeli».

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento