martedì 16 maggio 2017

“La mafia garantiva monopolio appalti Lidl”

La cosca Laudani infiltrata nella società di grande distribuzione. Quattro direzioni generali commissariate per sei mesi

Milano
Quattordici arresti, quattro direzioni generali della Lidl commissariate e una identica misura per le società di sorveglianza privata del Tribunale di Milano. È il risultato dell’operazione di questa mattina del pool antimafia milanese dal procuratore aggiunto Ilda Boccassini e dal pm Paolo Storari insieme alla Guardia di Finanza di Varese e alla Squadra Mobile della Questura di Milano. Gli arresti sono stati convalidati dal gup Giulio Finales. L’inchiesta coinvolge il clan mafioso dei Laudani di Catania.

Gli arresti
Quattordici gli arrestati, di cui 3 ai domiciliari. Per una persona è stato disposto il divieto di dimora. Ai 14, a vario titolo, sono contestati il reato di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di reati tributari, appropriazione indebita, ricettazione, riciclaggio, traffico di influenze, intestazione fittizia di beni. Nel capoluogo etneo, dove sono tutt’ora in corso perquisizioni e interrogatori, sono fermati, con l’accusa di associazione mafiosa, Enrico Borzì e Vincenzo Greco. 

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento