mercoledì 11 maggio 2016

Lega, a Bologna un bel “lato b” per attirare gli elettori


Bologna - Alla faccia delle pari opportunità, della “sindaca” e della ministra”: Mario Turrini, in corsa per la Lega Nord alle prossime amministrative, non ha pensato due volte ad associare al suo nome un bel sedere femminile seminudo, anzi di fatto nudo, dato che non s’intuisce alcun tipo di biancheria intima. Carne cruda a disposizione.

Turrini, giostraio di 45 anni, ha spiegato che «La foto è servita per attirare la tua attenzione altrimenti non l’avresti mai letto». Su Facebook, fioccano le accuse di sessismo. Che partono dai semplici utenti a più noti esponenti della politica. «Forse Turrini immagina che per farsi ascoltare le future consigliere dovranno mostrargli le tette? – attacca Barbara Spinelli, candidata al Consiglio comunale di Bologna con la Coalizione Civica dell’aspirante sindaco Federico Martelloni».

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento