domenica 16 novembre 2014

A Gavi (AL) la montagna continua a muoversi: è tornato a franare in queste ore il versante del Forte

Lo smottamento proprio mentre le ruspe stavano togliendo i detriti precipitati in strada durante l’alluvione di ieri, e intanto i senatori alessandrini Fornaro e Borioli chiedono di utilizzare una parte dei soldi destinati al Terzo Valico per i paesi colpiti dalla calamità


Gavi
Gavi. Il versante del Forte a Gavi è ancora in movimento a causa della pioggia di questi giorni. Una nuova piccola frana si è staccata nelle ultime ore ma gli alberi e la terra si sono fermati a ridosso delle reti installate nella prima metà degli anni Novanta. Mentre le ruspe toglievano la frana caduta in località Cappello del Diavolo sulla provinciale 160 a Gavi, lungo la stessa strada stamattina, 1,5 chilometri a monte, il fondo stradale ha cominciato a franare a valle in località Vallegge. Mentre per la frana in fase di eliminazione la Provincia permetteva il transito delle auto dei residenti, considerando anche la stop al traffico per la provinciale 158 della Lomellina, da alcune ore è stata imposta la chiusura totale della strada 160 con blocchi di cemento. Il manto stradale, a causa della pioggia di ieri e considerando le nuove precipitazioni in programma domani, non è più in grado reggere altro traffico. Monitorata dalla Provincia la frana lungo la 168 tra Gavi e Parodi: se dovesse portarsi a valle la strada anche Parodi sarebbe quasi del tutto isolata.

Arquata. Torneranno a casa stanotte i circa 50 sfollati di Arquata Scrivia. potranno dormire nelle loro case di via Erta, via Villini e strada per Rigoroso, minacciate da ottobre da frane che al momento non destano problemi, secondo il Comune. Resta invece in vigore l’ordinanza di evacuazione per la persona residente vicino allo Scrivia. Rimane chiuso il ponte di Vocemola. Gli abitanti della frazione dovrano utilizzare l’autostrada A7 per raggiungere casa.

La proposta. Visto che l’area colpita dall’alluvione è interessata dal cantiere per la realizzazione del Terzo Valico, i senatori del Pd, Daniele Borioli e Federico Fornaro, chiedono al ministro Lupi che domani sarà a Torino, al presidente della commissione Trasporti al Senato Altero Matteoli e al Governatore della Regione, Sergio Chiamparino, di intervenire con Rfi e Cociv affinché “dalle risorse già stanziate sia stralciata la quota necessaria al ripristino urgente delle opere danneggiate dalla calamità”.

Fonte


Abbatte l’argine del canale De Ferrari, e così si allagano le case vicine: una denuncia per l’alluvione di Alessandria

 

Tregua della pioggia ma preoccupano ancora i livelli dei laghi

 

Nessun commento:

Posta un commento