venerdì 28 novembre 2014

Euro falsi, nella banda anche la mamma della piccola caduta nel vuoto

Sgominata la più grande gang di falsari del mondo: coinvolta la madre della piccola Fortuna Loffredo

La chiamavano “Napoli Group” ed è la banda responsabile della stampa del 90% degli euro falsi circolanti sul pianeta: 39 gli arresti. Alla mamma della piccola misteriosamente caduta nel vuoto a Caivano è stato imposto il divieto di dimora. Il Napoli Group era in contratto con le organizzazioni criminali di mezzo mondo e i soldi venivano spesi, oltre che in Europa, soprattutto nei Paesi dell’Africa, dall’Algeria alla Tunisia al Senegal. Ognuno aveva i suoi compiti: chi la stampa, chi lo stoccaggio, chi la spendita al dettaglio. Ad Arzano c’era la stamperia, a Gallicano una zecca. Non sarebbero però emersi legami con la camorra, così ha infatti dichiarato il procuratore di Napoli Giovanni Colangelo.
Tra le persone colpite dal divieto di dimora c'è Domenica “Mimma” Guardato, mamma della piccola Fortuna, caduta misteriosamente nel vuoto a Caivano il 24 giugno 2014. Sulla piccola, che si scoprì essere stata abusata, è aperta un’inchiesta per omicidio sulla quale tuttora si sta cercando di far luce.

Continua qui

 

Nessun commento:

Posta un commento