venerdì 28 novembre 2014

Il maltempo non molla: forti precipitazioni su nord-ovest ed alta Toscana

Qualche ulteriore temporale possibile sulla costa laziale. Atteso un sensibile rinforzo dei venti di Scirocco per il lento avvicinamento di una profonda depressione dalla Penisola Iberica, che da domenica recherà maltempo soprattutto al nord e lungo le regioni centrali tirreniche. All'inizio della prossima settimana ancora maltempo al nord e al centro, poi in localizzazione al sud e sulle isole, con diminuzione delle temperature.


MALTEMPO: i temporali marittimi non danno tregua all'Italia e non si placheranno sinchè il Mediterraneo non si raffredderà, ma per l'inverno occorrerà ancora pazienza. Intanto sino a martedì sono attese forti precipitazioni, soprattutto al nord e sui versanti tirrenici. Come se non bastasse infatti quanto si sta verificando, ecco una insidiosa depressione approfondirsi sull'ovest del Continente e poi puntare a raggiungere il Mediterraneo centrale entro domenica pomeriggio.

SITUAZIONE: correnti sciroccali anche intense si vanno attivando davanti ad una depressione in approfondimento a ridosso della Penisola Iberica. La temporanea rimonta di un cuneo anticiclonico africano, dovuto alla risalita di aria calda dal nord Africa, preserverà temporaneamente il sud e il medio Adriatico dai fenomeni, regalandogli un fine settimana con temperature eccezionalmente miti.

FENOMENI: i più intensi insisteranno su nord-ovest, alta Toscana, Emilia occidentale, ma localmente ancora sul Lazio; sabato ancora temporali possibili sulla Liguria e da domenica forti piogge su tutto il nord ed entro sera temporali anche forti su alto e medio Tirreno.



EVOLUZIONE: sabato i fenomeni si concentreranno ancora all'estremo nord-ovest, solo perchè la depressione frenerà un po' la sua avanzata verso levante, ma da domenica essa traslerà abbastanza rapidamente verso di noi, andando gradualmente a coinvolgere tutta la Penisola. La depressione da lunedì comincerà a richiamare aria fredda dall'est europeo, determinando una graduale diminuzione delle temperature sull'Italia, in particolare al nord.

MIGLIORAMENTO: nel corso della prossima settimana l'aria fredda e più secca determinerà un miglioramento al nord già da martedì, mentre al centro-sud il tempo rimarrà instabile sino a giovedì 4 dicembre con temporali sparsi.

Continua qui 

Il radar segnala forti precipitazioni tra alta Toscana, alto Tirreno, ovest Emilia, Pavese e Milanese in Lombardia: http://meteolive.leonardo.it/speciali/RADAR-METEO/63/radar-italia/38573/


LIGURIA: stato di massima ALLERTA

Antenne dritte!

Provincia di Alessandria: maltempo, torna l'allerta 2. Scuole chiuse a Gavi

 

ALLUVIONE: si rischia ancora? Dove?

 

 

Nessun commento:

Posta un commento