venerdì 9 settembre 2016

Guasto ai cavi della funivia dell’Aiguille du Midi, maxi operazione di salvataggio di 100 persone

Circa 60 passeggeri passeranno la notte a oltre 3000 metri di quota


Chamonix
Sono circa 60 le persone che passeranno la notte sospese a oltre 3000 metri di quota, sopra ai ghiacciai del massiccio del Monte Bianco: a causa di un guasto è bloccata dal pomeriggio la cabinovia francese che collega le stazioni dell’Aiguille du Midi (3.842 metri di quota) a quella di Punta Helbronner (3.462 metri), al confine con l’Italia.

La nube che ostacola i soccorsi
Alle 21 sono stati evacuati poco più di una cinquantina dei circa 110 bloccati negli “ovetti”: una nuvola toglie la visibilità e impedisce ai soccorritori di avvicinarsi ai cavi nel tratto terminale della linea, verso Punta Helbronner. Così neppure gli elicotteri francesi, abilitati al volo notturno, possono intervenire.
 
I bloccati
Le persone bloccate hanno a disposizione coperte e materiale utile in caso d’emergenza. In più in ogni cabina (da quattro posti) c’è un soccorritore con viveri e indumenti per il freddo.

Continua qui
 

Un testimone: “Senza informazioni, l’ultima ora è stata molto lunga”

 

Nessun commento:

Posta un commento