domenica 6 marzo 2016

Molare (AL), acqua inquinata dai rubinetti


Ovada - I livelli di alluminio, ferro e nichel nell’acqua che scorre all’interno delle tubature pubbliche sono schizzati improvvisamente oltre soglia. Così, a Molare e dintorni, da tre giorni l’acqua che esce dai rubinetti delle case non è considerata più potabile. Quantomeno, il Comune - sulla base dei recenti dati dell’Asl di Alessandria - ne «sconsiglia» l’uso a scopo alimentare, soprattutto per bambini e dializzati. Tanto che, proprio di fronte al palazzo municipale, in questi giorni sono in distribuzione sacche di acqua limpida e ottima da bere.

Una situazione ingarbugliata, che assume persino i contorni del “giallo”. Prima di tutto perché non sono ancora note le cause dell’anomala concentrazione di metalli nell’acquedotto di Morale. Incertezza alla quale si sommano le proteste dei residenti: «Nessuno ci ha avvertito del pericolo», denuncia Barbara Cerruti, abitante nel paese alle porte di Ovada e madre di un bimbo: «Solo per puro caso sono venuta a conoscenza dell’avviso del Comune, che invece dovrebbe essere affisso in ogni angolo di Molare».

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento