venerdì 24 novembre 2017

Artigiano ucciso a Sestri Levante, caccia al killer. La telefonata della moglie all’avvocato: «Gli è successo qualcosa...»

Sestri Levante - È giallo sul killer che ha ucciso a Sestri Levante un imbianchino di 50 anni, Antonio Olivieri . L’uomo è stato ucciso prima con violente martellate e quindi strozzato con una fascetta per cavi elettrici nella cantina del suo palazzo, in viale Roma. A dare l’allarme i colleghi che non lo hanno visto arrivare. 
 
La telefonata della moglie all’avvocato: «Gli è successo qualcosa...»
«Mi hanno chiamato i vicini di casa di Antonio, dicono che è successo qualcosa a lui. Magari ha avuto un infarto». Gesonita Barbosa parla in lacrime con il suo avvocato, Nicoletta Peri, nella tarda mattinata di ieri, al telefono. La donna, nata 35 anni fa a Fortaleza in Brasile, è la moglie di Antonio Olivieri, l’artigiano muratore di 50 anni trovato morto ammazzato nella cantina del palazzo dove abitava con i figli, in viale Roma a Sestri Levante. I due da un paio di anni erano nel vortice di una causa di separazione non consensuale, per un rapporto che ormai era diventato esasperante. Almeno per Antonio Olivieri, che si era confidato con gli amici.


Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento