mercoledì 18 marzo 2015

Riforma della PA, si va verso l’addio alla Forestale

Il ddl del ministro Madia è stato approvato dalla commissione Affari Costituzionali. Tra le novità la riduzione delle forze di polizia da cinque a quattro e via gli enti in deficit o inutili

La riforma della Pubblica Amministrazione, il ddl Madia, fa i primi passi, con l’approvazione in commissione Affari Costituzionali di alcuni dei punti caldi: la delega a rendere effettivi i poteri del premier, l’apertura all’inclusione della Forestale negli altri Corpi di Polizia e l’alleggerimento degli oneri burocratici nelle attività per prevenire la corruzione, tra cui lo sconto sulle intercettazioni.
Sul tavolo restano altri temi delicati, dallo spostamento di competenze e risorse all’Inps per le visite fiscali alla semplificazione dei procedimenti che portano al licenziamento, passando per il taglio alle camere di commercio. 

Continua qui


Nessun commento:

Posta un commento