sabato 18 aprile 2015

Orrore ai giardinetti: bambina rapita sotto gli occhi della madre e poi uccisa

Choc a Calais: portata via mentre giocava ai giardini. Un polacco fermato confessa stupro e omicidio

Choc a Calais, nel nord della Francia, per la morte della piccola Chloé, 9 anni, rapita davanti agli occhi della madre in un'area giochi e trovata morta poche ore dopo. Il sospetto, subito fermato, è un polacco di 38 anni, Zbigniew H., condannato a 6 anni nel 2010 ed espulso dalla Francia dopo ripetuti furti e violenze. L'uomo, fermato dopo il ritrovamento del cadavere della bambina rapita, "ha confessato lo stupro e l'omicidio". Lo riferiscono fonti giudiziarie, citate dai media francesi e riportate da Ansa.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento