lunedì 23 febbraio 2015

La crisi morde le famiglie. Addio alla mensa scolastica

A Campomorone (GE) oltre il 40 per cento degli alunni di elementari e medie abbandona il servizio di refezione

La crisi è troppo feroce: il 40% dei bambini dell'istituto comprensivo di Campomorone ha abbandonato la mensa e si porta il pranzo da casa. Il sindaco del Comune dell'entroterra genovese, Paola Guidi, ha dovuto prendere "una decisione difficile", ammette, e, con la sua giunta, ha varato una delibera che autorizza le famiglie a poter scegliere se usufruire oppure no del servizio mensa, pur lasciando i figli a scuola. "Abbiamo fatto una scelta politica, per dare una risposta concreta alle esigenze concrete delle persone", spiega. In due mesi, sono già 80 i bambini che non sono più iscritti al servizio di refezione, oltre il 40% degli alunni. E la tendenza è in crescita.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento