martedì 6 gennaio 2015

Le compagnie aeree in guerra con il nerd che aiuta i viaggiatori a pagare meno i biglietti

Aktarer Zaman è l’ideatore del motore di ricerca skiplagged.com. United Airlines e il tour operator Orbitz vogliono far chiudere il sito per “concorrenza sleale”. Ma il 22enne non ci sta: non guadagno niente con il portale, mi limito ad aiutare le persone



Francesco Olivo

Le compagnie aeree americane sono in guerra con un ventiduenne. Si chiama Aktarer Zaman e ha la colpa, o il merito, di aver escogitato un trucco per pagare meno i biglietti aerei, un meccanismo così utile, che ha generato un motore di ricerca, assai frequentato, skiplagged.com. Il metodo si basa sulla cosiddetta città nascosta: per raggiungere una destinazione spesso si è costretti a uno scalo, ma se la città dello scalo fosse la reale destinazione, per qualche strano gioco di tariffe, si finisce per risparmiare. Per fare un esempio europeo se si deve raggiungere Parigi partendo da Torino, skiplagged consiglia di prendere un Torino-Londra con sosta a Parigi. Il passeggero si limita a non presentarsi nella seconda tratta del viaggio essendo già arrivato a destinazione. Unico limite: viaggiare con il bagaglio a mano, le valigie spedite, infatti, finiscono alla meta finale. Un trucco, insomma, apparentemente legale che però complica la vita alle compagnie.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento