mercoledì 3 settembre 2014

All’Aquila crolla il balcone del palazzo della New Town



Crolla un balcone in legno al secondo piano finendo al primo piano di una delle centinaia di palazzine antisimiche costruite a tempo di record dopo il terremoto del 6 aprile 2009 per ospitare in sicurezza le migliaia di sfollati con la casa gravemente danneggiata: solo per fortuna è stata evitata la tragedia, dal momento che sui due spazi, al momento del cedimento non c’erano persone. La causa, secondo quanto denunciato dal sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, è di natura strutturale ed «è un difetto di costruzione legato alla mancanza della guaina e quindi dell’isolamento che ha permesso infiltrazioni d’acqua che hanno indebolito il legno», ha spiegato il primo cittadino che ha accusato: «Non si può giustificare il fatto che, per andare di corsa, si costruisca male, questo anche alla luce dell’alto costo a metro quadrato».

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento